9 dati interessanti sulla Santa Bibbia che forse non conoscevi

Per -
Dominio público / Pixabay

La Sacra Bibbia è il libro più importante nella vita di un cristiano. La Chiesa ci insegna che fu ispirata dallo Spirito Santo e per questo diciamo che Dio è il suo autore.

Tutti, più o meno, abbiamo letto qualche volta la Sacra Bibbia, per questo oggi vogliamo condividere con voi alcuni dati interessanti che probabilmente non conosci di questo fantastico libro.

1) La Parola “Bibbia” appare nella Bibbia

Curioso, vero? E non stiamo dicendo che la parola bibbia appare nel titolo!! La parola “bibbia” è stata usata per la prima volta in 1 Maccabei 12, 9. Li si può trovare l’espressione ta biblía ta hágia che significa i libri sacri. Ovviamente in quel testo la parola “bibbia” non è usato nel senso attuale che intendiamo noi, ovvio! Perché in quel momento il Nuovo Testamento non era stato nemmeno scritto.

2) Quante parole ha la Bibbia?

Il numero esatto di parole che contiene la Bibbia varia a seconda delle lingue in cui viene tradotta e dalle versioni. Tuttavia, si calcola che il numero di parole oscilla tra le 773692 e 783137.

3) Non tutte le Bibbie hanno lo stesso numero di libri

Forse già sai che la Bibbia Cattolica è fatta da 73 libri. E probabilmente saprai anche che le Bibbie Protestanti ne hanno soltanto 66 poiché Martin Lutero non riconosceva i libri deuterocanonici come divinamente ispirati. Forse non saperne che la Chiesa Ortodossa ha alcuni libri in più nella sua Bibbia e che il numero è diverso a seconda di ogni Chiesa Ortodossa. Tra i libri che alcune Chiese Ortodosse hanno nelle loro Bibbie possiamo nominare i seguenti: II e IV di Esdra, III e IV dei Maccabei, Odi, Salmi di Salomone, ecc.

4) Esistono dei Salmi identici

Prendi la tua Bibbia e controlla:

  • Salmo 14 e Salmo 53
  • Salmo 40, 13-17 e Salmo 70
  • Salmo 57, 7- 11 e Salmo 108, 1-5

Si! Sono Salmi identici! Curioso, vero?

5) Il versetto più corto della Bibbia

Su questo punto esiste un dibattito perché il versetto più corto è diverso dipendendo dalla versione della Bibbia. Questi comunque sono i versetti considerati più corti in assoluto:

  • Giovanni 11, 35: Gesù scoppiò in pianto
  • Giobbe 3,2: Prese a dire
  • Esodo 20, 13: Non uccidere

6) Il versetto più lungo della Bibbia

Su questo punto si è creato un altro dibattito. Ma il versetto vincitore è Esther 8, 9:

“Senza perdere tempo il ventitré del terzo mese, cioè il mese di Sivan, furono convocati i segretari del re e fu scritto, seguendo in tutto l’ordine di Mardocheo, ai Giudei, ai satrapi, ai governatori e ai capi delle centoventisette province, dall’India all’Etiopia, a ogni provincia secondo il suo modo di scrivere, a ogni popolo nella sua lingua e ai Giudei secondo il loro modo di scrivere e nella loro lingua.”

7) Il libro più lungo della Bibbia

Possiamo scommettere che sei sicuro che la prima risposta che ti è venuta è il libro dei Salmi. Se è così, ti sbagli. I Salmi sono il libro della Bibbia con più capitoli (150), ma non il più lungo. Il più lungo è il libro del profeta Isaia.

8) Il libro più corto della Bibbia

Il premio se lo porta a casa la Seconda Lettera dell’Apostolo Giovanni, avendo soltanto 13 versetti! Menzioniamo anche la medaglia d’argento, che va al libro di Abdia nell’Antico Testamento, che con i suoi 21 versetti è anche il più difficile da trovare nella Bibbia.

9) Il nome più lungo citato nella Bibbia

Isaia 8, 3, si menziona:

Poi mi unii alla profetessa, la quale concepì e partorì un figlio. Il Signore mi disse: “Chiamalo Mahèr-salàl-cash-baz…

Che nome!

Conosci altre curiosità bibliche? 

Commenti

commenti