9 Fenomeni Soprannaturali che hanno sperimentato i Santi

San Giovanni da Copertino

I santi sono persone che vissero facendo il possibile per rimanere fedeli a Gesù. Dice la parola di Dio che senza la santità nessuno potrà vedere Dio, allora: tutti siamo chiamati ad essere santi!

Un fatto molto curioso della vita dei santi è che molti di essi sperimentarono fenomeni soprannaturali durante la loro esistenza. Ma attenzione, la santità non dipende da questi segni e molti santi vissero la loro vita senza sperimentarne alcuno. Tuttavia, è interessante conoscerli.

Questi sono alcuni di essi.

1) Visioni

Inferno Wikipedia Public Domain

Dio volle mostrare ad alcuni dei suoi figli realtà soprannaturali e per questo si servì delle visioni. In genere queste visioni hanno a che vedere con il “cosa ci sarà dopo la morte” (inferno, purgatorio e paradiso). Santi come Suor Lucia di Fatima, Santa faustina Kowlaska, San Giovanni Bosco o Santa Caterina da Siena videro la allegria infinita del Cielo, la sofferenza temporale delle anime benedette del purgatorio e la terribile sofferenza eterna dell’inferno.

2) Stigmate

San Pio da Pietrelcina Wikipedia Public Domain

Le stigmate sono una manifestazione soprannaturale che riproduce le piaghe di Gesù durante la passione. Il primo caso documentato nella storia della Chiesa è stato quello di San Francesco d’Assisi, che ricevette le stimmate in un’estasi che ebbe il 17 settembre del 1224. Ma non fu l’unico santo: ricordiamo anche Santa Gemma Galgani, Santa Rita (sulla fronte), Santa Caterina da Siena (stimmate interiori), San Pio da Pietrelcina, ecc.

3) Digiuno Assoluto

Santa Caterina da Siena Wikipedia Public Domain

L’alimentazione è fondamentale per poter vivere; è il combustibile del nostro corpo. Ciò nonostante, molti santi per Grazia di Dio, poterono vivere molto tempo senza dover ingerire alimenti. Alcuni vissero molti anni! Santa Caterina da Siena riuscì a vivere non dovendo ingerire alimenti per 8 anni, la beata Caterina da Raconigi 10 anni e Santa Liduina di Schiedman 28.

4) Vigilia

San Pietro d’Alcantara Wikipedia Public Domain

Vivere una vigilia è bellissimo. È sacrificare alcune ore di sonno per dedicarle alla preghiera che produce abbondanti frutti spirituali nella nostra vita. E, anche se pare incredibile, molti santi riuscirono a passare molti giorni in orazione. Santa Coletta, ad esempio, dormiva soltanto un’ora a settimana, San Pietro d’Alcantara dormiva soltanto un’ora e mezza al giorno per quarant’anni e San Macario d’Alessandria non dormì per vent’anni.

5) Agilità

San Filippo Neri Wikipedia Public Domain

È la capacità di spostarsi da un posto a un altro in tempi impossibili dal punto di vista scientifico. Un esempio di ciò si trova nella Bibbia, quando Filippo fu trasportato dallo Spirito Santo alla Città di Azoto (Atti degli Apostoli 8, 40). Alcuni santi che sperimentarono l’agilità furono San Pietro d’Alcantara, San Filippo Neri e Sant’Antonio da Padova.

6) Bilocazione

Sant’Alfonso Maria de Liguori Wikipedia Public Domain

Diversamente dall’agilità, la bilocazione consiste nell’essere fisicamente presente in due posti diversi allo stesso tempo. Un caso molto celebre fu quello di Santa Alfonso Maria di Liguori il quale si addormentò sulla sedia mentre assisteva il Papa in Vaticano durante la sua agonia. Si sa che San Francesco D’Assisi, SAnt’Antonio da Padova e San Martino de Porres avevano il dono della bilocazione.

7) Sudare Sangue

Santa Lutgarda dipinta da Goya Wikipedia Public Domain

Si tratta dell’espulsione di una considerevole quantità di sangue dai pori della pelle (comunemente dal volto). L’esempio per eccellenza fu quello di Gesù nel Getsemanì. Un’altra santa che secondo le agiografie patì questi fenomeni fu Santa Lutgarda.

8) Levitazione

San Giovanni da Copertino Wikipedia Public Domain

Elevazione del corpo del santo senza nessuna spiegazione fisica possibile. Di solito accadeva nei momenti di estasi. Questo fu il caso di San Giovanni da Copertino. In un momento della sua vita le levitazioni furono così frequenti che gli proibirono di pregare assieme ai suoi confratelli perché, senza rendersene conto, cominciava a levitare lasciando attoniti i presenti.

9) Osmogenesi

Santa Rosa da Lima Wikipedia Public Domain

L’osmogenesi è il “profumo di santità”. Tale fenomeno ha accompagnato la vita di molti santi, come ad esempio: Santa Caterina di Cardogna (1519-1577), Santa Veronica Giuliani (1660-1727), suor Giovanna Maria Della Croce (1603-1673), Beata Maria degli Angeli (1661-1717) e il più recente San Pio da Pietrelcina (1887-1968). Il profumo intenso che si avvertiva, secondo le cronache, in presenza di queste persone eccezionali poi divenute sante, era una fragranza di fiori, rose, viole e gelsomini

 

Seguici!

Commenti

commenti