Illusione Ottica o Miracolo? Questo è quello che è successo dopo il Terremoto in Messico

Facebook: Lili Orozco Diaz

Un nuovo terremoto ha scosso il Messico lo stesso giorno in cui uno ancora più potente si abbatteva nel 1985 provocando più di 10.000 morti. Nel mezzo di questa tragedia, una storia di speranza sta letteralmente virilizzando le reti sociali e in molti si chiedono se si tratti di un miracolo o soltanto di un’illusione ottica.

Dopo il forte terremoto che si è abbattuto a Sud di Città del Messico, alcuni fedeli cattolici che si trovavano nei pressi della Cattedrale di Toluca, hanno deciso di entrare nel tempio per pregare davanti al Santissimo. Mentre stavano in preghiera hanno notato una cosa di apparentemente soprannaturale nella custodia che conteneva la forma sacra.

“Proprio mentre ci trovavamo in preghiera difronte al Tabernacolo abbiamo visto come il colore del Santissimo fosse diventato rosso, potendo apprezzare il sangue di Cristo sulla croce”, afferma Lili Orozco Dias nel suo profilo Facebook. “Quello che ho vissuto è stato qualcosa di incredibile che io stessa sono riuscita a catturare, Gloria a Dio, fratelli, per tale miracolo”.

Questo post con le immagini dell’apparente prodigio sono state condivise da migliaia di persone in pochissime ore.

Facebook: Lili Orozco Diaz

Nel medesimo post possiamo apprezzare anche un video dove si può ascoltare i fedeli intonare canzoni di adorazione al Santissimo Sacramento.

Si tratta di un miracolo o di un’illusione ottica?

Fino ad ora è difficile da dire perché non c’è nessun pronunciamento da parte della Chiesa Cattolica. Quando avremo la possibilità di comparare queste foto con delle foto recenti della medesima custodia potremmo capire se i bordi sono veramente diventati rossi o che lo sono sempre stati, ma potrebbe tranquillamente trattarsi di una sfocatura della telecamera.

Miracolo o no, siamo sicuri che il popolo messicano troverà la forza necessaria per uscire da questa tragica situazione. Vi invitiamo a pregare per tutte le persone coinvolte nel terremoto e chiediamo l’intercessione della Vergine di Guadalupe, patrona del Messico.

 

Commenti

commenti