La Santità inizia tra le mura di casa! 5 casi di fratelli che furono canonizzati

Per -

E’ una grande benedizione avere dei fratelli, ancor di più quando possiamo condividere con loro la stessa aspirazione di voler andare in Cielo. Sono moltissimi i casi in cui la Chiesa ha canonizzato dei fratelli di sangue, e oggi condivideremo con voi queste cinque storie. Ci sono addirittura dei Dottori della Chiesa!

1) Santi Acisclo e Vittoria

Wikipedia/ Public Domain

Acisclo e Vittoria erano due fratelli cristiani che vissero nel IV secolo durante il periodo di tirannia dell’imperatore romano Diocleziano. La Tradizione racconta che furono catturati e gettati in un forno ardente; tuttavia, invece di ardere cantavano inni di gloria a Dio. Fu così che vennero tirati fuori dal fuoco e gettati nel fiume Guadalquivir legati ad un masso, ma invece di annegare tornarono a galla. Sconcertati, i loro rapitori decisero di bruciarli vivi, ma le fiamme si propagarono a tal punto da uccidere molti pagani che gli stavano attorno, senza mai nuocere ai due fratelli. Infine, Vittoria fu trapassata da una freccia e Acislo fu decapitato. Solo in questo modo i rapitori riuscirono a porre fine alle loro vite, ma rimase comunque la testimonianza miracolosa della presenza di Dio durante il martirio dei due fratelli.

 

2) Sante Nunilone e Alodia

Wikipedia/Public Domain

Queste due sante, figlie di padre musulmano e madre cristiana, vissero durante l’invasione musulmana della Spagna del IX secolo. In quel tempo, la legge obbligava i figli nati da un matrimonio misto di professare la religione musulmana, che però rifiutarono. Per questo motivo furono accusate di apostasia e condannate a morire decapitate. Si racconta che quando i loro corpi furono gettati in un luogo appartato, gli uccelli rapaci non gli li toccarono, bensì se ne presero cura. Quella notte, ci racconta Sant’Eulogio da Cordova, furono visti lampi di luce nel luogo dove giacevano i corpi di entrambe le sorelle. Nel 1836, le reliquie furono portate a Sangiiesa e la loro feste fu istituita il 22 di Ottobre.

 

3) Sant’Ambrogio e Santa Marcellina

Wikipedia/Public Domain

Sant’Ambrogio è conosciuto per aver lottato contro l’eresia Ariana (che negavano la divinità di Gesù) e per aver creato un nuovo rito liturgico (rito Ambrosiano). Inoltre promosse il culto delle reliquie in tutto l’Occidente. Per questo motivo fu dichiarato Dottore della Chiesa. Sua sorella Marcellina era una Vergine Consacrata e ricevette il velo proprio per questa consacrazione da Papa Liberio.

 

4) San Basilio il Grande e San Gregorio da Nissa

Wikipedia/Public Domain

San Basilio è uno dei quattro principali padri della Chiesa Greca, è stato dichiarato Dottore della Chiesa ed è venerato addirittura dalla Chiesa luterana. Curiosamente, nella tradizione greca San Basilio viene considerato il nostro “Babbo Natale”; i bambini infatti il 1 Gennaio aspettano il suo arrivo. Suo fratello minore fu San Gregorio, che fu poi nominato vescovo di Nissa, in Cappadocia. San Gregorio da Nissa viene venerato anche dalla Chiesa Ortodossa e dalla Chiesa Luterana.

 

5) Santa Beatrice, San Faustino e San Simplicio

Martiri Faustino e Simplicio/ Public Domain

Questi tre fratelli vissero durante il periodo delle persecuzioni dell’imperatore Diocleziano. Faustino e Simplicio erano apertamente cristiani, motivo per cui furono catturati e sgozzati. La sorella, Beatrice, si fece carico di dargli una sepoltura cristiana. Questo fatto gli valse la denuncia di un lontano familiare, Lucrezio, che voleva avere la sua mano, impossessandosi di lei, ma che Beatrice rifiutava. Visto che all’epoca romana era proibito interrare i cristiani per paura che fossero venerati, l’imperatore ordinò la sua cattura. Fu strangolata e il cadavere gettato nel Tevere. Il suo corpo fu infine ritrovato e seppellito assieme a quello dei suoi fratelli.

Potresti citare altri casi di fratelli o sorelle santi? 

Seguici!

 

Commenti

commenti