7 cose che forse non sapevi sull’Anello del Papa

Per -
Anello di Papa Francesco. Osservatore Romano

L’anello è uno dei distintivi del Papa all’interno della Chiesa Cattolica. In questo articolo vogliamo condividere con te 7 cose che forse non sapevi sull’Anello del Papa.

1) Il suo nome

Public Domain

Il nome esatto è piscatorio o Anello del Pescatore. Il suo nome ci dice che può essere portato soltanto dal legittimo successore di San Pietro, che difatti era un pescatore.

2) La sua origine

Clemente IV – Public Domain

La menzione più antica che si conserva riguardo l’uso dell’anello del Pescatore risale al XIII secolo ed è raccolta in una lettera che papa Clemente IV scrisse a suo cugino.

3) Per cosa si usa

Viene usato essenzialmente come sigillo. Originariamente i papi lo utilizzavano per sigillare tutta la corrispondenza privata, ora però tale uso non sarebbe molto pratico. Attualmente l’anello ha assunto un significato più simbolico dell’autorità del Sommo Pontefice.

4) Il design

Anello di Papa Benedetto XVI – Public Domain

Tranne alcune eccezioni, in tutti gli anelli che hanno usato i papi si può vedere l’immagine di San Pietro in barca e nella parte superiore il nome del Papa che lo indosserà.

5) La sua elaborazione

L’anello del pescatore è fatto di oro massiccio. Quando un Papa muore, il camerlengo dichiara “Vere Papa mortuus est” (Il Papa è veramente morto”) e rimuove l’anello dal cadavere per dopo fonderlo e con esso rielaborare l’anello per il nuovo papa.

6) Cosa è cambiato con la rinuncia di Benedetto XVI

Quando Benedetto XVI ha rinunciato l’anello non è stato fuso, ma è stato semplicemente marchiato con una croce annullando la possibilità che possa essere utilizzato.

7) Cosa è cambiato con Francesco

Eletto Papa, Francesco ha scelto che il suo anello fosse fatto in argento dorato. Così è diventanto il primo papa ha portare un anello che non fosse appartenuto prima ad un altro Papa. Inoltre, usa l’Anello del Pescatore soltanto in certe occasioni perché di solito porta l’anello che indossava quando ancora era arcivescovo di Buenos Aires.

 

Seguici!

 

Commenti

commenti