Cos’è l’Adozione Spirituale di un Bimbo che rischia di essere abortito

Photo Cathopic

Ami ChurchPOP?

Ricevi i nostri contenuti GRATIS ogni giorno sulla tua mail!

Cos’è l’Adozione Spirituale di un Bimbo che rischia di essere abortito? In che modo può essere fatta? Se anche tu ti sei fatto queste domande, ecco di seguito qualche informazione!

Che cos’è l’Adozione Spirituale

È una preghiera per difendere la vita concepita, quindi un bambino che è minacciato di uccisione nel grembo materno.

Come può essere fatta?

Si recita la preghiera per nove mesi davanti alla Croce o al Santissimo Sacramento. Ogni giorno si deve recitare anche una decina del Santo Rosario insieme a Pater, Ave, Gloria. Si può inoltre aggiungere qualche buon proposito personale liberamente scelto.

  • La Promessa Iniziale:

Santissima Vergine Maria, Madre di Dio, voi angeli e santi tutti, spinto dal desiderio di aiutare i bambini non ancora nati, io (…) prometto dal giorno (…) per 9 mesi, di adottare spiritualmente un bambino, il cui nome è conosciuto soltanto a Dio, di pregare per salvare la sua vita e perché viva nella grazia di Dio dopo la sua nascita. Mi impegno a:

– recitare la preghiera giornaliera

– pregare una decina del Rosario

– (facoltativo) di fare il seguente proposito (…)

  • La Preghiera Giornaliera:

Signore Gesù, per intercessione di Maria, Madre tua, che ti ha dato alla luce con amore, e di San Giuseppe, uomo dell’affidamento, che si è preso cura di te dopo la nascita, ti prego per questo bambino non ancora nato che ho spiritualmente adottato e che si trova in pericolo di morte. Dona ai suoi genitori l’amore e il coraggio per lasciar vivere il loro bambino, al quale Tu stesso hai donato la vita. Amen.

Come è nata l’adozione spirituale?

Dopo le apparizioni della Madonna di Fatima, l’adozione spirituale è stata la risposta alla richiesta della Madre di Dio di pregare ogni giorno il Santo Rosario come penitenza per l’espiazione dei peccati che più hanno ferito il Suo Cuore Immacolato.

Chi può fare l’Adozione Spirituale?

Chiunque: laici, consacrati, uomini e donne, persone di tutte le età. Si può fare ripetutamente, a condizione che la precedente sia conclusa, infatti si fa per un bambino per volta.

Cosa succede se mi dimentico di recitare la Preghiera?

La dimenticanza non è peccato. Tuttavia una lunga pausa, per esempio di un mese, tronca l’adozione. E’ necessario rinnovare la promessa e tentare di essere più fedeli. Nel caso di una pausa più corta è necessario continuare l’adozione spirituale recuperando i giorni persi alla fine.

Approfondimento:

sanpiodecimo.it (Fonte)

“Mother’s Prayer”, il gruppo internazionale di mamme che prega per i propri figli

Commenti

commenti

Nell'ambito di questo servizio gratuito, potrete ricevere occasionalmente delle nostre offerte da parte di EWTN News ed EWTN. Non commercializzeremo ne affitteremo le vostre informazioni a terzi e potrete disiscrivervi in qualsiasi momento.