Il Videocatechismo sbarca sul Web

Photo ToscanaOggi

Il Videocatechismo sbarca sul Web alla 77ma Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il kolossal “Videocatechismo della Chiesa Cattolica” ha una forma di distribuzione digitale.

Opera multimediale e multilingue

L’opera prodotta da Tania Cammarota e Gjon Kolndrekaj, è multimediale, multilingue e ha una durata di 25 ore suddivise in 46 episodi.

Specificatamente è un’opera artistica unica, realizzata dalla Società CrossInMedia, con il patrocinio del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, sui testi della Libreria Editrice Vaticana.

In più è un vero e proprio aiuto a scoprire i contenuti della fede professata, celebrata, vissuta e pregata, rivolta a tutti gli uomini del nostro tempo.

Una partecipazione di 60mila persone, in 16mila differenti location

Il Videocatechismo è stato girato con la tecnologia del 4K in 70 Paesi nel mondo. Oltretutto i testi sono in 37 lingue diverse, e 1200 attori in costume hanno ricostruito in fiction scene del Vecchio e del Nuovo Testamento.

Il Videocatechismo sbarca sul Web

In particolare la forma di distribuzione online del Videocatechismo ora arricchisce, con le nuove tecnologie, l’esigenza di approfondimento su Dio e sul Sacro avvertita dalle nuove generazioni.

La presentazione della nuova forma di distribuzione è avvenuta questa mattina alle 11:30 in una conferenza stampa presso lo spazio dell’Ente dello Spettacolo all’Hotel Excelsior.

Infine erano presenti padre Antonio Spadaro, direttore de “La Civiltà Cattolica”, Mogol, poeta e autore, Gjon Kolndrekaj, regista del Videocatechismo e il patriarca di Venezia, monsignor Francesco Moraglia.

Il Videocatechismo sbarca sul Web

Approfondimento:

AgenSir

7 Cose Che Non Sapevi Sul Purgatorio

Commenti

commenti