La battaglia finale tra Cristo e satana prevede il matrimonio e la famiglia

Photo by Mateus Campos Felipe on Unsplash

La battaglia finale tra Cristo e satana prevede il matrimonio e la famiglia. Questa è stata la previsione di Suor Lucia prima della sua morte.

Suor Lucia dos Santos, una delle tre bambine che hanno assistito alle apparizioni mariane a Fatima, deceduta nel 2005, aveva inviato una lettera con questa previsione al cardinale Carlo Caffarra, allora arcivescovo di Bologna.

Tre anni dopo, per la precisione il 16 febbraio 2008, il cardinale aveva celebrato una messa presso la tomba di Padre Pio, e subito dopo aveva rilasciato un’intervista a Tele Radio Padre Pio. Gli è stato chiesto della profezia di suor Lucia dos Santos sulla “battaglia finale tra il Signore e satana”.

La richiesta di Giovanni Paolo II

Il cardinale Caffarra aveva spiegato che San Giovanni Paolo II gli aveva commissionato la pianificazione e l’istituzione del Pontificio Istituto per gli studi sul matrimonio e la famiglia. All’inizio di questo lavoro, il cardinale aveva scritto una lettera a Suor Lucia attraverso il vescovo di lei, dal momento che non poteva farlo direttamente.

La lettera di Suor Lucia

“Inspiegabilmente, poiché non mi aspettavo una risposta, visto che avevo solo chiesto le sue preghiere, ho ricevuto una lunga lettera con la sua firma, che ora si trova negli archivi dell’Istituto” aveva affermato Caffarra.

La battaglia finale tra Cristo e satana prevede il matrimonio e la famiglia

“In quella lettera troviamo scritto: ‘La battaglia finale tra il Signore e satana riguarderà il matrimonio e la famiglia. Non aver paura – ha aggiunto -, perché chi lavora per la santità del matrimonio e della famiglia sarà sempre combattuto e contrastato in ogni modo, perché questa è la questione decisiva. Quindi ha concluso: tuttavia, la Madonna ha già schiacciato la sua testa’”.

La famiglia, pilastro della creazione

Il cardinale Caffarra ha aggiunto che “parlando di nuovo con San Giovanni Paolo II, si arrivò ad affermare che la famiglia fosse il nucleo, poiché è il pilastro portante della creazione, la verità del rapporto tra uomo e donna, tra le generazioni. Se il pilastro fondamentale è danneggiato, l’intero edificio crolla e lo stiamo vedendo proprio ora, perché siamo proprio arrivati a questo punto e ne siamo consapevoli”.

“E mi commuovo quando leggo le migliori biografie di Padre Pio – aveva concluso il cardinale – su come quest’uomo fosse così attento alla santità del matrimonio e alla santità degli sposi, seppur con rigore, comunque giustificabile”.

Approfondimento:

CNA (Fonte)

L’apparizione della Madonna a Suor Lucia di Fatima che forse non conoscevi

Commenti

commenti