10 Curiosità su San Gennaro che dovresti Sapere

Ami ChurchPOP?

Ricevi i nostri contenuti GRATIS ogni giorno sulla tua mail!

Il 19 settembre di ogni anno tantissimi fedeli si radunano a Napoli per assistere al miracolo della liquefazione del sangue del Patrono! Ecco 10 Curiosità su San Gennaro che dovresti Sapere!

1. Gennaro in realtà è il cognome. Apparteneva alla famiglia romana dei Januarios. È nato in Campania, ma non si sa con certezza se a Benevento o Napoli.

2. Prima di essere decapitato a Pozzuoli, ha subito tremende torture che non hanno avuto però alcun effetto. È stato gettato in una fornace, ma ne è uscito illeso, vesti comprese.

3. Secondo la tradizione, il miracolo si è verificato per la prima volta ai tempi dell’Imperatore Costantino, quando il Vescovo ha trasferito le spoglie del Santo dal cimitero di Agro Marciano a Napoli. La prima liquefazione documentata invece risale al 1389 per la Festa dell’Assunta.

4. La Chiesa non riconosce ufficialmente la liquefazione come Miracolo, ma la considera scientificamente inspiegabile e ne approva la venerazione popolare.

5. Alcuni esperimenti hanno cercato di dimostrare che il sangue è soggetto al fenomeno della tissotropia: alcuni fluidi diventano liquidi per semplice agitazione o vibrazione, e coagulano nuovamente quando cessa l’azione meccanica.

10 Curiosità su San Gennaro che dovresti Sapere

6. La liquefazione si dice che avvenga contemporaneamente nella lastra marmorea dove il santo è stato decapitato. La macchia di sangue trovata sul marmo diventa di un rosso più intenso.

7. Il miracolo avviene anche il sabato che precede la prima domenica di maggio e il 16 dicembre. Invece non è avvenuto nel 1943, anno dell’occupazione nazista, nel 1973 quando si è verificata una grande epidemia di colera e nel 1980, anno del terremoto in Irpinia. Il sangue si è liquefatto anche il 21 marzo 2015, davanti agli occhi di papa Francesco, primo papa ad aver assistito al miracolo.

8. Il museo con il “Tesoro di San Gennaro” contiene più di 22.000 gioielli preziosi. Il suo valore è inestimabile. Tra i gioielli più preziosi c’è una mitra con 3.328 diamanti, 198 smeraldi e 168 rubini.

9. Le catacombe di San Gennaro sono considerate tra le più belle e ricche di particolari.

10. La liquefazione si è verificata anche con il sangue delle stimmate di San Francesco il 2 ottobre 2013, e con il sangue di Sant’Alfonso Maria de Liguori e di Santa Patrizia.

Approfondimento:

Aleteia (Fonte)

Don Michele che confessa in strada afferma “Siamo un ospedale da campo”

Commenti

commenti

Nell'ambito di questo servizio gratuito, potrete ricevere occasionalmente delle nostre offerte da parte di EWTN News ed EWTN. Non commercializzeremo ne affitteremo le vostre informazioni a terzi e potrete disiscrivervi in qualsiasi momento.