4 Preghiere da recitare davanti al Santissimo Sacramento

Photo Cathopic

Ami ChurchPOP?

Ricevi i nostri contenuti GRATIS ogni giorno sulla tua mail!

I Santi hanno sempre messo al centro della loro vita Gesù Cristo. Alcuni di loro hanno composto delle bellissime preghiere, lasciate come esempio per noi che a volte non troviamo le parole giuste. Ecco 4 Preghiere da recitare davanti al Santissimo Sacramento! 

1. Anima di Cristo, Sant’Ignazio di Loyola

Anima di Cristo, santificami.
Corpo di Cristo, salvami.
Sangue di Cristo, inebriami.
Acqua del costato di Cristo, lavami.
Passione di Cristo, confortami.

O buon Gesù, esaudiscimi.
Dentro le tue piaghe nascondimi.
Non permettere che io mi separi da te.
Dal nemico maligno difendimi.
Nell’ora della mia morte chiamami.
Fa ch’io venga a lodarti con i tuoi santi
nei secoli dei secoli. 

Amen

2. Trafiggi o Signore, San Bonaventura

Trafiggi, o dolcissimo Signore Gesù, la parte più intima dell’anima mia con la soavissima e salutare ferita dell’amor tuo, con vera, pura, santissima, apostolica carità, affinché continuamente languisca e si strugga l’anima mia per l’amore e il desiderio di te solo. Te brami, e venga meno presso i tuoi tabernacoli, e sospiri di essere sciolta (dai lacci dei corpo) e di essere con te.

Fa’ che l’anima mia abbia fame di te, pane degli Angeli, ristoro delle anime sante, pane nostro quotidiano, pane soprannaturale che hai ogni dolcezza ed ogni sapore e procuri la gioia più soave. Di te, che gli Angeli desiderano di contemplare incessantemente, abbia fame e si sazi il cuor mio, e della dolcezza dei tuo sapore sia riempita la parte più intima dell’anima mia: abbia ella sempre sete di te, fonte di vita, fonte di saggezza e di scienza, sorgente dell’eterna luce, torrente di delizie, dovizia della casa di Dio.

Te sempre ambisca, te cerchi, te trovi, te si prefigga come meta, a te giunga, a te pensi, di te parli e tutte le cose faccia ad onore e gloria dei tuo nome con umiltà e con discernimento, con amore e con piacere, con facilità e con affetto, con perseveranza che duri fino alla fine. E tu solo sii sempre la mia speranza e la mia fede, la mia ricchezza e il mio diletto, la mia gioia, il mio gaudio, il mio riposo, la mia tranquillità, la mia pace, la mia soavità, il mio profumo, la mia dolcezza, il mio cibo, il mio ristoro, il mio rifugio, il mio aiuto, la mia scienza, la mia parte, il mio bene, il mio tesoro, nel quale fissi e fermi, con salde radici, rimangano la mente ed il cuor mio.

Amen

3. Preghiera dopo la Comunione, San Padre Pio

Resta con me Signore perché è necessario averti presente per non dimenticarti. Tu sai con quanta facilità ti abbandono… Resta con me Signore, perché sono debole ed io ho bisogno della tua fortezza per non cadere tante volte! Resta con me Signore, perché Tu sei la mia vita e senza di Te vengo meno nel fervore. Resta con me Signore, perché Tu sei la mia luce e senza di Te sono nelle tenebre. Resta Signore con me per mostrarmi la tua volontà. Resta Signore con me perché oda la Tua voce e Ti segua… Resta Signore con me perché desidero amarti molto ed essere sempre più in Tua compagnia! Resta con me Signore se vuoi che Ti sia fedele.

Resta con me Gesù, perché quantunque la mia anima sia assai povera, desidera essere per Te un luogo di consolazione, un nido d’amore. Resta Gesù con me perché si fa tardi e il giorno declina… cioè passa la vita… si avvicina la morte, il giudizio, l’eternità… ed è necessario raddoppiare le mie forze, acciocché non venga meno nel cammino e per questo ho bisogno di Te. Si fa tardi e viene la morte!… M’inquietano le tenebre, le tentazioni, le aridità, le croci, le pene, ed oh! quanto ho bisogno di Te Gesù mio in questa notte dell’esilio!

Resta Gesù con me, perché in questa notte della vita e dei pericoli ho bisogno di Te. Fa che ti conosca come i tuoi discepoli allo spezzar del pane… cioè che l’unione Eucaristica sia luce che dissipa le tenebre, la forza che mi sostiene e l’unica beatitudine del mio cuore. Resta Signore con me, perché quando arriva la morte, voglio stare unito a Te, se non realmente per la Santa Comunione, almeno per la grazia e per l’amore.

Resta Gesù con me, non ti chiedo la tua consolazione divina, perché non la merito, però il dono della Tua santissima presenza, oh,! si, te lo chiedo! Resta Signore con me. Te solo cerco, il tuo amore, la tua grazia, la tua volontà, il tuo cuore, il tuo Spirito, perché ti amo e non chiedo altra ricompensa che aumento di amore. Amore solido, pratico. Amarti con tutto il mio cuore sulla terra, per seguire amandoti con perfezione per tutta l’eternità.

Così sia.

Amen

4. Al Santissimo Sacramento, Sant’Alfonso Maria de’ Liguori

Signor mio Gesù Cristo, che, per l’amore che porti agli uomini, te ne stai notte e giorno in questo Sacramento tutto pieno di pietà e di amore, aspettando, chiamando ed accogliendo tutti coloro che vengono a visitarti, io ti credo presente nel Sacramento dell’Altare.

Ti adoro, nell’abisso del mio niente, e ti ringrazio di quante grazie mi hai fatte; specialmente di avermi donato te stesso, in questo Sacramento e di avermi dato per avvocata la tua Santissima Madre Maria e di avermi chiamato a visitarti in questa chiesa. Io saluto, oggi, il tuo amantissimo Cuore ed intendo salutarlo per tre fini: primo, in ringraziamento di questo gran dono; secondo, per compensarti di tutte le ingiurie, che hai ricevuto da tutti i tuoi nemici in questo Sacramento; terzo, intendo con questa visita adorarti in tutti i luoghi della terra, dove tu sacramentato te ne stai meno riverito e più abbandonato.

Gesù mio, io ti amo con tutto il cuore. Mi pento di aver, per il passato, tante volte disgustata la tua bontà infinita. Propongo con la tua grazia di non offenderti più per l’avvenire ed, al presente, miserabile qual sono, io mi consacro tutto a te: ti dono e rinunzio a tutta la mia volontà, agli affetti, ai desideri e a tutte le cose mie. Da oggi in avanti, fai di me e delle mie cose tutto quello che ti piace. Solo ti chiedo e voglio il tuo santo amore, la perseveranza finale e l’adempimento perfetto della tua volontà.

Ti raccomando le anime del Purgatorio, specialmente le più devote del Santissimo Sacramento e di Maria Santissima. Ti raccomando ancora tutti i poveri peccatori. Unisco, infine, Salvator mio caro, tutti gli affetti miei cogli affetti del tuo amorosissimo Cuore e, così uniti, li offro al tuo eterno Padre e lo prego in Nome tuo, che per tuo amore li accetti e li esaudisca.

Così sia.

Amen

Approfondimento:

Church Pop (Fonte)

Per quanto è presente Gesù nell’Eucaristia dopo la Comunione?

Commenti

commenti

Nell'ambito di questo servizio gratuito, potrete ricevere occasionalmente delle nostre offerte da parte di EWTN News ed EWTN. Non commercializzeremo ne affitteremo le vostre informazioni a terzi e potrete disiscrivervi in qualsiasi momento.