Attentato in Sri Lanka: queste Immagini ci fanno Sentire più Vicini al Dolore dei nostri Fratelli

Fonte: The New York Times

Siamo rimasti tutti scioccati dai brutali ed efferati attacchi che hanno dilaniato la piccola comunità cattolica dello Sri Lanka. Il bilancio aggiornata dice che ci sono stati 310 morti, di cui 45 bambini secondo i dati dell’Unicef, e più di 500 feriti. Le esplosioni non hanno soltanto colpito le tre chiese cattoliche di Colombo, la prima, la Chiesa di Sant’Antonio è santuario nazionale, Dopo circa 45 minuti, una seconda chiesa cattolica è stata colpita, quella di San Sebastiano a Negombo, a circa 40 chilometri di distanza da Colombo lungo la costa occidentale. Successivamente, un’altra bomba è esplosa nella chiesa protestante di Sion a Batticaloa, sulla costa orientale. Gli altri attacchi si sono verificati in alcuni hotel di lusso molto frequentati dagli occidentali.

I cristiani nel Paese rappresentano soltanto il 9% della popolazione, il paese è a maggioranza buddista e musulmana.

L’attacco è stato rivendicato dall’ISIS.

Qui vogliamo raccontarvi l’attentato con diverse immagini, alcune possono essere shoccanti:

Queste bambine avrebbero fatto la prima comunione

L’immagine del Cristo ricoperto del sangue delle vittime dell’attentato

Parte del tetto della Chiesa dopo l’attacco:

Minuti dopo l’esplosione:

Banchi distrutti dall’esplosione:

View this post on Instagram

Dear friends of Kottu House,  A series of coordinated bombings ripped across Sri Lanka on Sunday morning. Taking 207 lives and 450 injured, people are still missing. We are trying to find the most secure path to send funds to help the hospitals and churches affected by the attack. @kindheartedlankans are organizing a medical camp in the Eastern Province of Sri Lanka. For anyone back at home that wants to help contact them. We will keep posting when we get more info of other ways to help. ✌🏾 ✌🏾 ✌🏾 ✌🏾 #kottuhouse #vegetarian #kottukraving #vegan #seafood #craftbeers #craftbeer #cider #lionsrilankanbeer #lionstout #srilankanicedcoffee #siracha #spicyfood #srilanka #srilankanfood #tamil #nomnomnom #nyc #lowereastsidenyc #lowereastside 🇱🇰 We will be using our regular hashtags to reach all the people we have in the last 4 years.

A post shared by Kottu House (@kottuhouse) on

Chiesa dopo l’esplosione:

Fonte: The New York Times

Momento in cui una delle bombe esplode

Attenzione: immagini molto forti

Commenti

commenti