Chi ha fondato l’Ordine di Malta?

Ordine di Malta

Il fondatore e primo Gran Maestro dell’Ordine fu Gerardo Sasso e nacque intorno al 1040 a Scala a pochi chilometri da Amalfi nel sud Italia. Nella seconda metà dell’undicesimo secolo si reca a Gerusalemme dove inizia ad operare nell’ospedale collegato alla chiesa di Santa Maria Latina, costruito in precedenza da mercanti di Amalfi per accogliere i pellegrini e curare i malati.

La leggenda narra che nel 1099, durante l’assedio di Gerusalemme da parte dei cristiani, Fra’ Gerardo gettava loro del pane dalle mura, ma quando fu scoperto, il pane si trasformò in pietre.

Per rafforzare l’istituzione da lui retta, Fra’ Gerardo la trasforma in un ordine religioso dedicato a San Giovanni Battista. Il 15 febbraio 1113, Papa Pasquale II riconosce ufficialmente la comunità monastica degli Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme. Il documento del Papa fornisce l’indicazione del ruolo e dell’importanza del fondatore dell’Ordine ed evidenzia l’importanza del servizio offerto ai pellegrini e ai poveri nell’ospedale di Gerusalemme. Fornisce inoltre un elenco di ospedali e ospizi in Francia e in Italia, che dimostra come l’ordine costituito da Fra’ Gerardo – pochi decenni dopo la sua fondazione – non è circoscritto al solo Regno latino di Gerusalemme, ma ha già dimensione europea.

Fra’ Gerardo muore a Gerusalemme il 3 settembre 1120. Le sue indicazioni ed il suo esempio costituirono la base per la prima Regola scritta dell’Ordine emanata dal Fra’ Raymond de Puy – secondo Gran Maestro – tra il 1145 e il 1153.

La tradizione attribuisce a Gerardo questa profezia: “la nostra confraternita sarà eterna, perché il terreno nel quale questa pianta affonda le sue radici, è la miseria del“mondo; la nostra confraternita durerà finché piacerà a Dio che vi siano degli uomini disposti ed impegnati a ridurre questa miseria e a rendere più sopportabile la sofferenza”.

L’Ordine di Malta, che inizialmente si chiamò dei “Giovanniti”, è uno dei quattro unici ordini cavallereschi esistenti all’interno della Chiesa Cattolica il cui Gran Maestro è un monaco consacrato. 

La Chiesa cattolica lo considera beato e lo ricorda il 13 ottobre.

Please enter facebook post url.

Commenti

commenti