George Floyd: polizia e manifestanti pregano insieme a Miami

Photo Miami-Dade Corrections and Rehabilitation Department
A Miami, la polizia e i manifestanti hanno pregato insieme e condannato sia il razzismo che la morte ingiusta dell’afroamericano George Floyd. Il Dipartimento di Correzioni e di Riabilitazione di Miami-Dade ha pubblicato una dichiarazione e alcune immagini sull’incontro toccante tra le autorità e coloro che hanno protestato pacificamente in città.

Il post del Dipartimento

What a touching moment.Yesterday, The Miami-Dade County Association of Chiefs of Police joined protestors condemning…

Posted by Miami-Dade Corrections and Rehabilitation Department on Sunday, May 31, 2020

L’Ente statunitense ha condiviso l’evento sulla propria Facebook:

“Che momento toccante.

Ieri, l’Associazione dei capi di polizia della contea di Miami-Dade si è unita ai manifestanti condannando la morte di George Floyd.

Dopo la marcia, gli organizzatori hanno tenuto un dialogo aperto con i vari capi tra cui il direttore Junior, il capo Densen e il capo Rodriguez per discutere delle preoccupazioni della comunità. I colloqui continueranno questa settimana.

Alla fine della pacifica protesta, i capi si sono inginocchiati per un momento di preghiera.

Crediamo che questo sia un buon primo passo nella giusta direzione. #MiamiProud #WeAreMDCR”

La morte di George Floyd

Il 25 maggio un gruppo di agenti di polizia di Minneapolis ha arrestato e aggredito George Floyd, un afroamericano di 46 anni, accusandolo di aver usato una banconota falsa da 20 dollari in un negozio locale e di avere resistito all’autorità.

Uno degli ufficiali è stato arrestato e accusato di omicidio colposo di terzo grado poiché il suo ginocchio, che ha tenuto per diversi minuti sul collo di Floyd, ha causato non solo la perdita di conoscenza dell’uomo, ma anche la sua morte. I paramedici infatti hanno portato Floyd in un ospedale, ma non hanno potuto fare altro che constatarne  l’avvenuto decesso. Gli altri agenti di polizia coinvolti sono stati licenziati e l’FBI sta indagando.

Le proteste

Il caso ha scatenato diverse proteste in varie città degli Stati Uniti. Ci sono stati diversi feriti e morti, tra cui un ufficiale di polizia e due manifestanti. Più di 20 città negli Stati Uniti hanno emanato il coprifuoco. La Guardia Nazionale invece è stata dispiegata in più di una dozzina di stati e a Washington DC.

Approfondimenti:

Aciprensa (Fonte)

VIRALE: Coronavirus, infermieri e medici pregano sui tetti degli ospedali negli USA

Commenti

commenti