Gli Anglicani pregano il Rosario?

Un Rosario Anglicano

Sin dai primi tempi, le  persone hanno usato ciottoli o una serie di nodi o perline su una corda per tenere traccia delle preghiere offerte a Dio.  Praticamente ogni grande tradizione religiosa nel mondo usa oggetti che ricordano il Rosario (ad esempio, i malas nella tradizione buddhista tibetana, o il subha in quella islamica). Ma anche la religione anglicana prega il Rosario?

I granelli di preghiera anglicani sono una forma di preghiera relativamente nuova, che unisce la corda usata nella preghiera ortodossa verso Gesù e la preghiera del Rosario della Chiesa Cattolica. Il disegno a trentatre perline è stato creato dal Rev. Lynn Bauman a metà degli anni ’80, attraverso l’esplorazione orante e la scoperta di un gruppo di preghiera contemplativa.

Le “perle di preghiera” anglicane sono costituite da ventotto palline divise in quattro gruppi di sette chiamate settimane. Nella tradizione giudaico-cristiana il numero sette rappresenta la perfezione e il completamento spirituale. Tra una settimana e l’altra c’è una singola perla, chiamata croce cruciforme, poiché le quattro perle formano una croce. La perlina che si trova tra la croce e la ruota di perline porta il totale a trentatré, il numero di anni nella vita terrena di Gesù.

Il Rosario o Coroncina Anglicana non viene benedetta, al contrario di quella cattolica, che invece viene benedetta da un sacerdote

I raggruppamenti sono chiamati settimane, al contrario del Rosario cattolico, che è formato da cinque gruppi di dieci grani chiamati decine. Le perle sono disposte in forma circolare chiuse da una croce, spesso una Croce celtica o una Crocifisso di San Damiano. La recita inizia con il Segno della Croce, seguito dalla preghiera iniziale e dalla recita delle formule sui Cruciforms e sulle settimane; si conclude con il Padre nostro e la Preghiera della Croce.

Anglicani, episcopaliani e molti luterani possono usare vari tipi di perle di preghiera come ausilio per la loro orazione, ma non necessariamente pregano per l’intercessione della Beata Vergine Maria. Tra questi tre, sono gli anglicani quelli che con più probabilità degli altri faranno richiesta alla Vergine Maria di intercedere per le loro preghiere. 

Insomma, lentamente il Rosario si sta introducendo nella vita di preghiera degli anglicani, demistificando quello che prima si credeva un eresia nata all’interno del cattolicesimo. Non più un ostacolo per arrivare a Gesù attraverso Maria, ma un modo per farle avvicinare di più a Lui. 

Commenti

commenti