Jim Caviezel promette che il sequel di “La Passione di Cristo” sarà “il Film più Grande della Storia”

Newmarket Films

Un film molto atteso nel mondo cattolico.

Parliamo del Sequel della “Passione di Cristo”, su cui il regista Mel Gibson sta lavorando e sul quale l’attore Jim Caviezel, ha recentemente parlato su USA Today.

“non ti dirò come lo farà. Ma ti dirò questo: il film che sta per uscire sarà il più grande film della storia. E’ davvero bello”. Esordisce così Caviezel, noto attore americano e cattolico convinto, protagonista del film di successo “The Passion of Christ” (La Passione di Cristo). Uscito nel 2004 il film fu autofinanziato per circa 45 milioni di dollari, incassandone al botteghino 611, diventando così il film indipendente di maggior successo di sempre, oltre ad essere stato il film religioso con i maggiori incassi di sempre. Un vero record.

Nel Giugno 2016 trapelò la notizia che Mel Gibson stesse lavorando a un sequel. Nel settembre dello stesso anno, Gibson rivelò ad una chiesa evangelica che il film si sarebbe intitolato “The Resurrection”.

Un mese più tardi Mel Gibson apparse in The lAte Show di Stephen Colbert, dove ha spiegato di cosa avrebbe parlato il film:

“E’ più di un evento unico, è un evento incredibili”, ha dichiarato Gibson.

Alla domanda di Colbert se esistesse un antagonista nel film, Gibson ha dato una risposta criptica: “Esiste, ma è di un altro mondo”.

Subito dopo rivela:”Cosa è successo durante quei tre giorni?”. Colbert aveva la risposta già pronta, citando il Credo: “discese all’inferno”…Gibson conferma.

“Wow”, ha risposto Colbert sorpreso “così costruirei un piccolo inferno…”

“Non ne sono sicuro, ma vale la pena pensarci su, non è così?”, continua Gibson “Metti in moto l’immaginazione, vero?”

“Sì, certo. Non ci avevo mai pensato.” ha risposto lo showman. “Si, in effetti esistono momenti di azioni che non vengono direttamente narrati dai Vangeli, come nel caso di Gesù che discese agli inferi”.

Cosa ne pensi di questi piccoli accenni al film?

Seguici!

Commenti

commenti