Justin Bieber spiega come Dio lo ha salvato dalla tossicodipendenza

Lou Stejskal, CC BY 2.0 , Wikimedia Commons / @justinbieber, Instagram / ChurchPOP

Justin Bieber, attraverso un lungo post su Instagram ha invitato i suoi fan ad essere virtuosi. Lo ha fatto lasciando una testimonianza di vita molto forte ai suoi 118 milioni di fan: ovvero, di come Dio lo abbia salvato dalla sua dipendenza dalle droghe. Il famoso cantante canadese aveva iniziato ad abusarne dall’età di 19 anni. 

Il post di Instagram:

Ho un sacco di soldi, vestiti, macchine, premi, risultati, e non sono ancora soddisfatto” ha dichiarato Bieber nella sua testimonianza.

Nel post ha anche descritto gli effetti negativi del diventare famosi a soli 13 anni e di come abbia dovuto affrontare un’infanzia difficile, dovuta alla separazione dei suoi genitori. Justin, infatti, ha pubblicato il suo primo video su YouTube quando aveva 13 anni, l’unico modo che aveva allora per poter mostrare al mondo i suoi talenti, viste le ristrettezze economiche della sua famiglia. 

Riferendosi alle droghe, ha detto: “Ci sono voluti anni prima che potessi recuperare dalla tossicodipendenza. Dio mi ha benedetto mettendo al mio fianco persone che mi amano per quello che sono”.

In questo momento sto navigando nel miglior periodo della mia vita: il MATRIMONIO! Che rappresenta una nuova responsabilità allo stesso tempo incredibile e pazza!” Nel 2018 Justin Bieber ha sposato civilmente Hailey Baldwin, nipote del più famoso Alec Baldwin. Il 30 settembre prossimo i due si diranno sì di fronte ad un altare, in una tradizionale cerimonia cristiana.

Sposarsi significa imparare ad “essere umili, pazienti, fiduciosi, amorevoli ad impegnarsi” si legge nel post di Instagram. E conclude: “Vi commento tutto questo per dirvi che, anche quando la vita sembra voltarti le spalle, continua a combattere. Gesù ti ama. Sii gentile oggi. Sii coraggioso oggi. E ama le persone oggi, non secondo i tuoi standard, ma per l’amore perfetto e inesauribile di Dio . “

Ecco il post completo:

Ecco la traduzione italiana del testo:

E’ difficile scendere dal letto la mattina con il giusto atteggiamento quando sei sopraffatto dalla tua vita, dal tuo passato, lavoro, responsabilità, emozioni, dalla tua famiglia, finanze, dalle tue relazioni. Quando ti sembra che ci sia problema dopo problema dopo problema. Inizi a guardare la giornata attraverso le lenti della paura e prevedi un’altra brutta giornata. Un ciclo di provare delusione dopo delusione. A volte puoi arrivare al punto in cui non vuoi neanche più vivere. Quando senti che non cambierà mai…riesco a capirti perfettamente. Io non posso cambiare la mia mentalità. Sono fortunato ad avere persone intorno a me che continuano ad incoraggiarmi ad andare avanti.

Voi vedete che ho molti soldi, macchine, vestiti, riconoscimenti, traguardi, premi, ma io ero comunque insoddisfatto. Avete notato le statistiche delle star giovanissime e come è diventata la loro vita? Ci sono enormi pressioni e responsabilità messe su un bambino il cui cervello, emozioni, lobi frontali (prendere decisioni) non si sono ancora sviluppati. Non razionalità, ribellione, spavalderia, tutte cose che noi tutti abbiamo attraversato. Ma quando ci aggiungi la pressione della fama, questo ti fa qualcosa che è abbastanza inspiegabile. Vedete io non sono cresciuto in una casa stabile, i miei genitori avevano 18 anni, erano separati, senza soldi ancora giovani e ancora ribelli. Il mio talento cresceva e sono diventato ultra famoso, è successo tutto nel giro di due anni. Il mio intero mondo è stato capovolto da testa a piedi.

Sono passato dall’essere un ragazzino di 13 anni che veniva da una piccola città ad essere lodato a destra e sinistra nel mondo con milioni di persone che dicevano quanto mi amassero e quanto fantastico fossi. Non so per voi, ma l’umiltà arriva con l’età. Senti tutte queste cose da giovane e inizi a crederci veramente. La razionalità arriva con l’età, e così anche il tuo processo decisionale (uno dei motivi per cui non si può bere fino ai 21 anni). Tutti hanno sempre fatto tutto per me, al posto mio, quindi non ho mai imparato le cose fondamentali della responsabilità. Quindi all’età di 18 anni mi sono ritrovato con nessuna conoscenza del mondo reale, milioni di dollari e accesso a tutto ciò che volevo. E’ un concetto molto spaventoso per tutti.

A vent’anni, ho preso tutte le peggiori decisioni possibili e immaginabili e sono passato dall’essere una delle persone più adorate ed amate al mondo ad essere la più ridicolizzata, giudicata e odiata. Secondo alcuni studi, stare sul palco ti da la più grande botta di dopamina di qualsiasi altra attività…quindi questi enormi alti e bassi già di loro sono molto difficili da gestire. Si notano molte band in tour e persone che finiscono per passare una fase in cui abusano di droghe, e io credo che la causa sia il non saper gestire questi grossi alti e bassi che arrivano con l’essere un intrattenitore. Ho iniziato a fare uso di droghe pesanti a 19 anni, e ho abusato di tutte le mie relazioni. Sono diventato pieno di risentimento, irrispettoso verso le donne e arrabbiato. Ho preso le distanze da tutte le persone che mi amavano e mi sono nascosto dietro lo scudo della persona che ero diventato. Sentivo che non avrei mai potuto cambiare le cose. Ci sono voluti anni per riprendermi da tutte quelle terribili decisioni, aggiustare le relazioni distrutte e cambiare le mie abitudini nelle relazioni. Fortunatamente, Dio mi ha benedetto con persone straordinarie che mi amano. Ora sto navigando nel periodo più bello della mia vita, il “MATRIMONIO”!! Che è una fantastica folle nuova responsabilità. Impari pazienza, fiducia, impegno, gentilezza, e tutte le cose che ti fanno sembrare di essere un brav’uomo.

Tutto ciò per dire che anche quando le difficoltà sono contro di te, continua a lottare. Gesù ti ama. SII GENTILE OGGI, SII CORAGGIOSO OGGI E AMA LE PERSONE OGGI NON CON I TUOI STANDARD MA CON L’AMORE PERFETTO E INESAURIBILE DI DIO.

Commenti

commenti