Le 4 “Armi Spirituali” per affrontare il demonio: Elmo, Armatura, Spada e Scudo

Strels | Shutterstock

Padre Carlin, cappuccino è stato a lungo l’ esorcista della diocesi di Faenza-Modigliana e Ravenna-Cervia e portavoce per l’ Associazione Internazionale degli Esorcisti. Ma è anche un discepolo e un figlio spirituale di padre Amorth, forse il più noto esorcista del secolo scorso. Ogni anno riceve molte persone che chiedono di essere esorcizzate da lui.

In una intervista recente fatta a Famiglia Cristiana, il frate cappuccino ricorda che il diavolo esiste davvero. “Combattiamo contro un chi e non una cosa. Il vero inganno di Satana è farci credere che lui e il male non esistono. Invece, è l’origine del male. Il male, la sofferenza e la morte non sono stati dati da Dio, che è il Dio della vita. Gesù combattendo un essere spirituale e corporeo, un angelo ribelle, malvagio, perverso e pervertitore, che sostiene di opporsi a Dio, perché egli ha scelto il peccato di orgoglio: credersi come Dio , ” spiega.

In questo modo, il diavolo assume l’aspetto di “nostri desideri, bisogni, progetti, aspirazioni, sentimenti. Li perverte. E lì inizia il male. L’uomo sedotto da lui diventa la causa del male. “

Le 4 Armi Spirituali contro il Demonio:

L’esorcista offre queste “armi spirituali” che Gesù stesso ha dato all’uomo, e che spiega in un’intervista al Catholic Digest . Servono come protezione per il cristiano e sono conformati da un’armatura, un elmo, uno scudo e una spada:

– Il casco: questa protezione è composta dal Vangelo, la Parola di Dio, che protegge la mente dai pensieri ossessivi, depressione, confusione e paura. Se Gesù con i suoi insegnamenti e gesti è presente nella nostra mente, non c’è posto per il nemico lì. “Ciò è ottenuto attraverso l’ascolto ripetuto e costante della Parola di Dio”, ricorda questo sacerdote.

– La spada: la preghiera, soprattutto nei momenti di tentazione, blocca il lavoro del nemico. La preghiera è dialogo con Dio, Maria e i santi, e il diabolico nemico teme particolarmente il Rosario. Le preghiere di ringraziamento manifestano un cuore umile, che rifiuta l’orgoglio che il nemico cerca di istigare nella persona.

– L’armatura: i sacramenti sono la protezione dell’anima e del corpo. L’Eucaristia mette intima comunione con Gesù ed è la forza dei cristiani. La confessione, secondo questo sacerdote, può essere persino più potente dell’esorcismo in quanto è, come tutti i sacramenti, un’azione diretta di Dio nella vita della persona. Inoltre, è caratterizzato dall’umiltà, che contrasta con l’orgoglio di Satana.

– Lo scudo: la fede suppone il miglior scudo per il cristiano al momento di respingere le tentazioni e le azioni straordinarie del malvagio. Si nutre ripetutamente ascoltando la Parola di Dio, la preghiera costante e la frequente ricezione dei sacramenti.

Commenti

commenti