Papa Francesco prega per il Libano

Daniel Ibanez, CNA / AFP

Papa Francesco prega per il Libano, per le vittime e per i loro familiari. Oggi, al termine dell’Udienza Generale, il Pontefice si è rivolto al Paese che ieri è stato sconvolto da una violentissima esplosione a Beirut.

Il Papa ha lanciato un appello a tutte le componenti sociali, politiche e religiose. Queste devono operare insieme per permettere al Libano di superare questa crisi.

Le parole di Papa Francesco

Ieri a Beirut, nella zona del porto, delle fortissime esplosioni hanno causato decine di morti e migliaia di feriti, e molte gravi distruzioni. Preghiamo per le vittime e per i loro familiari; e preghiamo per il Libano, perché, con l’impegno di tutte le sue componenti sociali, politiche e religiose, possa affrontare questo momento così tragico e doloroso e, con l’aiuto della comunità internazionale, superare la grave crisi che sta attraversando”.

Che cosa è successo

L’esplosione è avvenuta ieri pomeriggio al porto di Beirut, ed è stata udita fino a duecento chilometri di distanza. Interi palazzi sono crollati e automobili e case sono danneggiate in numerosi quartieri della capitale. Il bilancio delle vittime è poi del tutto provvisorio: i morti sono almeno cento ed i feriti più di quattromila secondo la Croce Rossa.

Papa Francesco prega per il Libano

In diverse occasioni il Papa ha rivolto il suo pensiero al Libano, colpito da una difficile crisi economica e sociale, che si è aggravata a seguito della pandemia. A maggio Francesco aveva infatti inviato alla Nunziatura apostolica di Harissa 200 mila dollari per sostenere 400 borse di studio nel Paese mediorientale.

Approfondimento:

VaticanNews (Fonte)

Padre Charbel: Il Padre Pio d’Oriente

Commenti

commenti