Qual è stato il Conclave più lungo della storia? E il più breve?

La Basilica di San Giovanni in Laterano Foto: Daniel Ibanez/ Aci Group

Il nome “Conclave” derive da due parole latine: cum (che significa con) e clavis (che significa chiave), questo per via di una storia molto curiosa avvenuta tra il 1268 e il 1271, durante uno dei più lunghi Conclavi che la storia ricordi.

Una riunione di 34 mesi

Dopo la morte di Clemente IV, i Cardinali si riunirono per eleggere il futuro Papa il 29 Novembre 1268. I porporati, tuttavia, non riuscivano a mettersi d’accordo.

I Cardinali, che allora si riunirono nella sala arcivescovile del palazzo di Viterbo, vennero rinchiusi per quasi tre anni in quello che la storia ricorda come il primo conclave che si sia mai svolto. 

Le due frangie, quella italiana e quella francese, non riuscivano ad arrivare ad un accordo. Nessuna delle due infatti era riuscita a conseguire i due terzi dei voti necessari per eleggere il nuovo successore di Pietro.

La pressione era tanta. Pensate che la sede vacante durò ben 1006 giorni e durante la quale morirono anche due cardinali elettori.

2 santi che rifiutarono il Papato

Il cardinale Ottaviano degli Ubaldini propose l’elezione al papato di Filippo Benzi, priore generale dei Servi di Maria in odore di santità, il quale però, appresa la notizia, rifiutò tanto onore e responsabilità scappando di nascosto per andare a chiudersi in una grotta sul Monte Amiata che ancora oggi porta il suo nome. Pare che anche Bonaventura da Bagnoregio, settimo successore di San Francesco d’Assisi come generale dell’Ordine Francescano, abbia rifiutato in modo netto la sua possibile elezione.

“Rinchiudeteli a chiave”

Nell’estate del 1270, il il Podestà della città di Viterbo, Alberto di Montebuono, ordinò che i cardinali venissero letteralmente rinchiusi a chiave (Conclave) in quello che oggi conosciamo come il Palazzo dei Papi, da una parte per sottrarli alle pressioni esterne, dall’altra per rapidazzare l’elezione. Cosa che non avvenne. Così fu deciso di scoperchiare il tetto del palazzo e di ridurre le porzioni di cibo. Ma i cardinali andarono avanti per un anno.

Alla fine si dovette delegare ad una commissione composta da 7 cardinali l’elezione del nuovo Papa. Fu eletto Tebaldo Visconti (arcidiacono di Liegi che era allora, tra l’altro, in Terra Santa per la Crociata) che prese il nome di Gregorio X e fu incoronato a marzo dell’anno dopo, al suo ritorno a Roma.

E il Conclave più breve?

Il Conclave più breve della storia fu quello dell’ottobre del 1503, dove a salire sul Soglio di Pietro fu Papa Giulio II della Rovere. Il Conclave si svolse nella notte tra il 13 ottobre e il 1 novembre e durò soltanto 10 ore. 

Commenti

commenti