Quello che devi sapere sulla Natività della Beata Vergine Maria

Photo Natività della Vergine, Cattedrale di Gubbio

L’8 settembre si celebra la nascita di Maria, anch’essa annunciata dall’Arcangelo Gabriele. Per la Chiesa è l’inizio della redenzione della natura umana. Il Signore infatti ha voluto mettere in contatto le cose celesti con quelle terrene. Ecco quello che devi sapere sulla Natività della Beata Vergine Maria.

Il racconto è contenuto nel Protovangelo di Giacomo

La fonte primaria del racconto sulla Natività della Vergine Maria, è il Protovangelo di Giacomo. Gioacchino, ricco uomo giusto, portava al Signore molte offerte. Un giorno però viene rimproverato: non avendo figli, non può offrire per primo. Gioacchino effettivamente, tra i discendenti delle 12 Tribù d’Israele, era l’unico a non avere figli. Si dispera e scappa nel deserto.

Sua moglie Anna, già angosciata per la propria sterilità, inizia anche a temere di restare vedova. Ma ecco l’arcangelo Gabriele che viene a visitarla annunciandole l’imminente maternità. Anche Gioacchino riceve l’annuncio, torna e corre ad abbracciare la moglie. Entrambi rendono grazie al Signore e promettono di consacrargli il nascituro. Per Anna si compiono sei mesi di attesa e al settimo partorisce una bambina, cui dà il nome Maria.

Storia e origini della festa

Testimoniata in Oriente già nel IV secolo, la data dell’8 settembre risale probabilmente alla dedicazione a Maria di una chiesa a Gerusalemme. Quest’ultima si trovava nel luogo dove sorgeva la casa di Gioacchino ed Anna, dove Maria è venuta al mondo. La festa viene poi introdotta a Costantinopoli nel VI secolo durante il regno di Giustiniano I.

In Occidente viene introdotta solo nel VII secolo, grazie a Sergio I, Papa siciliano, ma di origine siriana. Viene celebrata dal 688 con una solenne processione dalla chiesa di S. Adriano al Foro fino alla Basilica di Santa Maria Maggiore.

Il significato della nascita di Maria

La Natività di Maria è strettamente legata alla sua divina maternità. La nascita di Maria consentirà quella di Cristo: grazie a lei il Verbo si può incarnare. Il significato della celebrazione della Natività della Vergine è quindi la prefigurazione della Natività del Verbo.

E’ necessario che Maria nasca da una donna sterile e che sia primogenita, perché dovrà generare “il Primogenito di tutta la Creazione”. Infatti solo di Maria (oltre che di Gesù e di Giovanni Battista), oltre alla nascita al Cielo, viene ricordata anche la nascita umana.

Quello che devi sapere sulla Natività della Beata Vergine Maria

Approfondimento:

Vatican News (Fonte)

La Chiesa della Natività di Betlemme, il luogo santo dove nacque Gesù

Commenti

commenti