Ragazzo perdona e abbraccia l’assassino di suo fratello: “Ti perdono, ti amo, dai la vita a Cristo”

Ecco cosa vuol dire il vero perdono cristiano!

In un’aula del tribunale di Dallas, Stati Uniti, è successo un fatto che ha emozionato tutti i presenti.

Amber Guyger, ex- poliziotto di Dallas, è stata condannata per aver ucciso Botham Jean, un 26enne afroamericano che lavorava presso l’azienda Pricewaterhouse Coopers, nel settembre del 2018. L’uomo si trovava nella sua abitazione e stava guardando la televisione, quando l’agente ha fatto irruzione nel suo appartamento uccidendolo con un colpo di pistola, credendo che l’appartamento dove entrava fosse il suo e che l’uomo seduto sul divano fosse un ladro.

Al processo era presente il fratello di Botham Jean il quale, in una testimonianza incredibile, ha detto di perdonare l’ex poliziotta Amber, di amarla e di invitarla a seguire Cristo nella sua vita.

“Ti amo come chiunque altro”, ha detto Brandt Jean a Guyger nella sua dichiarazione.

“Voglio il meglio per te, perché so che è esattamente quello che Botham vorrebbe che tu facessi. La cosa migliore che tu possa fare è dare la tua vita per Cristo. Non dirò nient’altro. Penso che dare la tua vita a Cristo sarebbe la cosa migliore che Botham vorrebbe che tu facessi. ”

Brandt ha poi chiesto il permesso al giudice di abbracciare Guyger, che in lacrime ha chiesto perdono per quanto fatto. 

Ecco una parte della trascrizione:

“Non ho intenzione di dirti che tu marcisca in carcere o di augurarti la morte, come mio fratello, ma personalmente vogli il meglio per te. E questo non lo dico a nome della mia famiglia, ma a nome mio, ma non voglio nemmeno che tu vada in prigione. […] Ancora una volta: ti amo come persone. E non desidero nulla di male per te.”

Quello fatto da Brandt è senza dubbio straordinario. Ogni giorno, nelle nostre vite, vediamo come spesso ci allontaniamo dall’esempio di Gesù. Invece, per questo ragazzo estendere il perdono e l’amore verso chi ci perseguita, verso chi ci fa del male, è parte essenziale del loro essere discepoli di Gesù. 

Questo gesto farà riflettere molti, così come lo avrà fatto con l’ex poliziotta Guyger. Sembra di rivivere lo stesso perdono che ha trasformato Saulo in San Paolo, dopo aver assassinato Stefano e molti altri discepoli di Gesù.

In sintesi? Il male si sconfigge offrendo amore. 

Commenti

commenti