Carlo Acutis il primo “Beato vestito in jeans”

Photo Facebook Santuario della Spogliazione

Oggi per la prima volta è stata aperta ad Assisi la tomba del futuro Beato Carlo Acutis. Il corpo del giovane venerabile resterà visibile ai fedeli di tutto il mondo fino al 17 ottobre. La beatificazione avverrà il 10 e per l’evento, che seguirà le norme anti-Covid19, sono attesi oltre 3 mila pellegrini. Carlo Acutis il primo “Beato vestito in jeans”!

“E’ incredibile vedere persone di tutte le età, anche i sacerdoti, vescovi, suore e tanti giovani, ragazzi, adulti, famiglie…è un fenomeno che veramente solo lo Spirito Santo può spiegare che un ragazzo di solo 15 anni riesca ad attirare tante persone” ha raccontato Padre Carlos Acácio Gonçalves Ferreira, Rettore del Santuario della Spogliazione di Assisi, ad EWTN e al gruppo ACI.

Il corpo di Carlo è stato trovato intero

Il corpo, che è stato traslato nel 2016 al Santuario della Spogliazione, è stato trovato intero. Alla Messa di apertura il vescovo di Assisi, monsignor Domenico Sorrentino ha sottolineato che il corpo di Carlo è: “Un corpo che è passato, negli anni di sepoltura ad Assisi, attraverso il normale processo di decadimento, che è retaggio della condizione umana dopo che il peccato l’ha allontanata da Dio, sorgente della vita. Ma questo corpo mortale è destinato alla risurrezione. Dio stesso, nella carne del suo Figlio morto e risorto, ci ha restituito il link per la vita che non tramonta”.

La conferma del “corpo integro” l’ha data anche il Rettore del Santuario: “Si potrà vedere il corpo di Carlo che è stato ritrovato in modo integro, non intatto, ma integro, aveva tutti gli organi”.

“Carlo è un modello di santità nell’epoca digitale”

Nell’omelia il Vescovo di Assisi ha affermato: “Tra soli dieci giorni Carlo verrà iscritto nell’albo dei Beati, un albo che riflette sulla terra l’albo del cielo. In realtà tra terra e cielo la distanza è più breve di qulla che si possa immaginare. Cielo e terra si toccano, si intrecciano. Dal punto di vista spirituale si può vivere sulla terra abitati dal Cielo. Ce lo ricorda il nostro Carlo, desideroso di cielo al punto che nell’Eucarestia aveva trovato la sua autostrada. Oggi torna in mezzo a noi con la gioia di un volto radioso… Carlo è stato fedele all’amore di Dio. Ha scelto Dio come il tutto della sua vita. Un proposito breve come un tweet, ma bruciante come un fuoco. Non io, ma Dio”.

“Per la prima volta nella storia un Beato in jeans”

“Per la prima volta nella storia si vedrà un beato vestito in jeans, le scarpe da ginnastica e una felpa. In assoluto la prima volta e questo per noi è un grande messaggio, possiamo sentire la santità non come una cosa lontana, ma alla portata di tutti perché il Signore è Padre di tutti” ha specificato Padre Carlos ad EWTN.

Gli orari del Santuario

Dal 1 al 17 ottobre dalle 8:15 alle 22:00. 9, 10 e 11 ottobre dalle 8:15 a mezzanotte.

Carlo Acutis “un Beato in jeans”

Approfondimento:

Acistampa (Fonte)

Carlo Acutis, la storia del 15enne Cyber-Apostolo dell’Eucarestia

Commenti

commenti