Il CEO di Amazon dona milioni di dollari alle “Charities” cattoliche per abbattere la povertà

Secondo quanto riportato dalla pagina Crux, l’organizzazione di beneficienza cattolica “Catholic Social Services”, ad Anchorage, in Alska, ha ricevuto una donazione di ben 5 milioni di dollari.

I soldi avuti in beneficienza sono stati donati dal CEO di Amazon, Jeff Bezos, uomo più ricco al mondo secondo Forbes e andranno ad aiutare almeno 300 gruppo familiari indigenti che quotidianamente vengono aiutate da questa organizzazione.

“Questa donazione avrà un enorme impatto sulla nostra comunità ampliando il lavoro che i servizi sociali cattolici svolgono ogni giorno per sostenere le famiglie indigenti”, ha dichiarato alla televisione KTVA la direttrice esecutiva del “Catholic Social Sevices, Lisa Aquino.

Servizi sociali cattolici

Secondo l’organizzazione, seppur ingente la somma non riuscirà a coprire l’intero progetto di sostentamento alle famiglia, a causa delle enormi difficoltà in cui versano i senzatetto nello stato dell’Alaska.

Il denaro verrà destinato ad aiutare 92 famiglie sotto la soglia minima della povertà, per un totale di 322 persone, principalmente bambini.

L’obiettivo, secondo il Catholic Social Services sarebbe quello di espandere il programma di ricollocamento delle famiglie in edifici adibiti prima che queste si ritrovino per strada ad elemosinare.

Non è la prima volta

Tuttavia non è la prima volta che il patron di Amazon si spende per la Chiesa Cattolica. Già l’anno scorso infatti, il numero uno di Amazon, aveva donato milioni di dollari a tre diocesi statunitensi, quelle di Miami, New Orleans e Washington per abbattere la povertà negli Stati Uniti.

Commenti

commenti