La Storia del Cattolico che ha fondato la Coppa del Mondo FIFA

Credit Wikipedia

Ami ChurchPOP?

Ricevi i nostri contenuti GRATIS ogni giorno sulla tua mail!

La Coppa del Mondo FIFA è uno degli eventi sportivi internazionali più attesi! Si stima che questa edizione 2022 sarà seguita da decine di milioni di telespettatori. Leggiamo la Storia del Cattolico che ha fondato la Coppa del Mondo FIFA!

Sono pochi infatti quelli che sanno che è stato un cattolico francese a fondare questo torneo. Stiamo parlando di Jules Rimet, nato il 14 ottobre 1873 nel villaggio di Theuley. Da bambino ha servito come chierichetto e a dieci anni è partito per Parigi insieme alla sua famiglia.

Come riporta il Catholic Herald, quando Papa Leone XIII ha pubblicato la sua enciclica Rerum novarum nel 1891, il giovane Rimet e i suoi amici si sono sentiti interpellati dalle preoccupazioni del Papa. Ispirati dal testo, hanno fondato un’organizzazione per fornire assistenza sociale e medica ai più poveri.

Il giovane amava anche lo sport, era fermamente convinto che unisse le persone. A 24 anni ha fondato la società sportiva Stella Rossa, aperta a tutti senza distinzione. “Gli uomini potranno riunirsi in confidenza senza odio nei loro cuori e senza un insulto sulle loro labbra”, aveva affermato. A quel tempo il calcio era ancora sottovalutato perché considerato uno sport per la classe inferiore e per gli inglesi, tuttavia Rimet ha deciso di includerlo.

La Storia del Cattolico che ha fondato la Coppa del Mondo FIFA

Nel 1904 ha contribuito a fondare la Fédération Internationale de Football Association (FIFA). Voleva organizzare un torneo internazionale, ma l’inizio della guerra ha ritardato i suoi piani. Rimet ha servito in prima linea per quattro anni ed è stato insignito della Croix de Guerre.

Nel 1921 è diventato Presidente della FIFA ed è rimasto in carica per 33 anni, fino al 1954. I suoi ideali l’hanno poi spinto a creare la Coppa del Mondo nel 1928. Nel 1956 è stato nominato per il Premio Nobel per la Pace. È morto in Francia nel 1956 all’età di 83 anni.

Yves Rimet, suo nipote, in un’intervista al quotidiano The Independent, ha dichiarato che suo nonno “sarebbe deluso nel vedere che oggi il calcio è diventato un business dominato dal denaro. Non era la sua visione”.

Approfondimento:

Aciprensa (Fonte)

Chi vincerà la Coppa del Mondo 2022 in Qatar? Messi: “Dio è colui che decide”

Commenti

commenti

Nell'ambito di questo servizio gratuito, potrete ricevere occasionalmente delle nostre offerte da parte di EWTN News ed EWTN. Non commercializzeremo ne affitteremo le vostre informazioni a terzi e potrete disiscrivervi in qualsiasi momento.