L’Adorazione Eucaristica ininterrotta di queste suore

I cattolici crediamo che Gesù è presente nel suo Corpo, Anima e Divinità nella Santa Eucarestia. Per questo motivo è normale che l’Adorazione Eucaristica sia diventata la devozione più popolare del mondo.

Ebbene, un gruppo di suore ha portato questa devozione a un nuovo livello.

Le Francescane dell’Adorazione Perpetua, sono coloro che, nonostante incendi, inondazioni e febbri sono riuscite a pregare di fronte l’Eucarestia per quasi 140 anni. Ininterrottamente, fino a quest’anno.

via fspa.org

Tutto ebbe inizio nel lontano 1849, quando un piccolo gruppo di donne della Baviera fondarono le Sorelle di San Francesco nel Milwaukee, Wisconsin con il fine di diffondere il Vangelo tra gli immigrati tedeschi. Nel 1856, iniziarono ad aiutare un seminario locale, ma il lavoro cominciò subito ad essere molto esigente. Le attività aumentavano e la vita di orazione ne veniva meno, così alcune delle fondatrici abbandonarono la comunità.

Il resto delle donne decisero di riorientare la loro missione e trasferirono il convento a Jefferson (Wisconsin) nel 1864. Più tardi tornarono nel Wisconsin nella Diocesi di La Crosse. Erano ancora alla ricerca della loro missione.

Una nuova missione: l’Adorazione Eucaristica Perpetua

Nel 1873, la madre superiora decise che lavorare nel seminario non era la migliore idea perché occupava la maggior parte delle giornate delle sorelle. Così chiese che ognuna di loro trovasse un lavoro che gli permettesse di dedicarsi all’Adorazione Eucaristica. Tuttavia, non tutte le sorelle furono d’accordo, per questo motivo ci fu una divisione: alcune lasciarono il gruppo e altre formarono un nuovo movimento chiamato le Sorelle di San Francesco d’Assisi.

Il gruppo originale cambiò il proprio nome in quello di Francescane dell’Eucarestia.

Ma fu solo nel 1878 che le sorelle scoprirono quella che sarà la loro vera vocazione: l’adorazione perpetua. Si compromisero ad avere almeno due sorelle pregando dinanzi all’eucarestia le 24 ore del giorno, 7 giorni la settimana, 365 giorni l’anno. Non importa come.

Fu così che il loro nome definitivo divenne Francescane dell’Adorazione Perpetua.

Iniziarono esattamente l’1 di Agosto del 1878 alle 11 della mattina – e non si sono più fermate da allora! (Fino a poco tempo fa…)

via fspa.org

Ma non è stato così semplice. Nel 1923, ci fu un incendio nell’edificio accanto. La loro città subì un’inondazione nel 1965, oltre a terribili tempeste e due guerre mondiali. Ma l’adorazione perpetua continuava imperterrita.

Per riuscire a raggiungere quest’obiettivo dovettero fare alcuni cambiamenti. Il numero dei membri diminuì drasticamente negli ultimi decenni. Perciò, nel 1997, dopo 119 anni di adorazione ininterrotta, decisero di ricorrere a membri della loro comunità locale perché potessero aiutarle. Ora, religiosi e laici volontari fanno i turni per continuare l’adorazione eucaristica.

Ma loro non si sono fermate! E come risultato, si pensa che questa sia la più lunga catena di orazione portata avanti negli Stati Uniti.

Pregano costantemente per le sofferenze e le malattie

Queste suore quando pregano si concentrano specialmente per le sofferenze e le malattie del mondo.

Secondo una loro stima hanno pregato per più di 150.000 persone soltanto negli ultimi dieci anni!

Se dovessi avere qualche particolare intenzione (chi non ne ha?), puoi riempire questo formulario e loro aggiungeranno la tua petizione nella loro lista di preghiere.

E se qualche sorella non sostituisce quella che sta pregando?

Suor Sarah Hennesey, che coordina il calendario dell’adorazione eucaristica, spiega alcune regole perché essa non si fermi mai: “Se sono le 11 di sera e ho terminato la mia ora di adorazione, e la mia consorella non si fa vedere, semplicemente non posso andare a letto”.

“Visto che sono 142 anni di orazione perpetua, devo per forza rimanere sveglia!”

Aggiornamento:

Dopo 142 anni di adorazione perpetua le Suore Francescane dell’Adorazione Perpetua hanno comunicato di dover ridurre le ore davanti al Santissimo. Non potranno più rimanere in Adorazione Perpetua le 24 ore del giorno ma soltanto 16.

A partire dal 16 Febbraio 2020 questa antica tradizione finirà.

Questo perché, spiega Eilleen McKenzie, presidente delle Suore, “nel corso degli anni la nostra congregazione ha compreso che può esserci un approccio più moderno alla comprensione dell’adorazione perpetua che può essere fatta dovunque e perché l’adorazione stessa può essere fatta anche attraverso le nostre vite e azioni”.

Suor Eilleen assicura inoltre che il nome non cambierà per rispetto della tradizione che è ancora un pilastro importante della loro missione sulla Terra.

Commenti

commenti