Santa Teresa d’Avila e il potere dell’acqua santa

Photo Wikimedia Commons

Una suora del XVI secolo, mistica e Dottore della Chiesa, uno dei più grandi santi della storia! Santa Teresa d’Avila e il potere dell’acqua santa.

Santa Teresa d’Avila e il potere dell’acqua santa

Molto probabilmente hai già sentito parlare della sua famosa citazione sul potere dell’acqua santa: 

“Ho sperimentato varie volte che per mettere in fuga il demonio e impedirgli di tornare, non v’è mezzo migliore dell’acqua benedetta“.

L’Autobiografia della Santa

Al contrario non sono così note le esperienze che l’hanno portata a questa conclusione, che vengono descritte nella sua autobiografia.

Nel capitolo 31, la Santa racconta delle volte in cui è stata molestata da un demone:

“Una volta, mentre ero in un oratorio, mi apparve al lato sinistro sotto forma abominevole. Siccome mi parlava, ne osservai particolarmente la bocca che era spaventosa. Il suo corpo pareva emanare una gran fiamma molto chiara e senza ombre. Mi disse con voce spaventevole che se mi ero liberata dalle sue mani, sapeva pur riacciuffarmi. Rimasi molto atterrita e feci il segno della croce meglio che potei. Sparì, ma per tornare quasi subito. Così per due volte. Io non sapevo cosa fare. C’era lì dell’acqua santa, la buttai dove egli stava, e non comparve più”

“Un’altra volta mi tormentò per cinque ore di seguito con turbamenti fisici e morali, e con dolori così vivi che mi pareva di non poterne più. Le persone presento erano tutte spaventate: né esse sapevano che fare, né io come difendermi”.

Il potere dell’acqua santa

Ed ecco il punto in cui Santa Teresa comincia a parlare dell’acqua benedetta:

“Ho sperimentato varie volte che per mettere in fuga il demonio e impedirgli di tornare, non v’è mezzo migliore dell’acqua benedetta. Fugge anche innanzi alla croce, ma poi ritorna. – Dev’essere ben grande la virtù dell’acqua santa!

Quando io me ne servo, provo una vivissima e sensibile consolazione, come un sollievo che non so descrivere, un diletto interiore che mi fortifica l’anima. E non è già una illusione, né una cosa che mi sia accaduta una volta, ma molte, e sempre da parte mia con grande attenzione per osservarla. 

E’ come il refrigerio che si sente in tutta la persona quando, arsi dal caldo e dalla sete, si beva un’anfora di acqua fresca. Ciò dimostra quanto siano grandi le pratiche della chiesa, e come potenti le parole liturgiche che comunicano all’acqua tanta virtù da renderla così diversa da quella da quella non benedetta. – Quando vi penso mi sento inondare di gioia”.

Santa Teresa d’Avila e il potere dell’acqua santa

Santa Teresa condivide molti altri racconti sul potere dell’acqua santa nel resto del capitolo che puoi leggere qui.

Approfondimento:

SANTA TERESA DI GESÙ. DOTTORE DELLA CHIESA. LIBRO DELLA VITA

I 6 Imperdibili Consigli di Santa Teresa d’Avila

Commenti

commenti